Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Populismi.

Crolla la fiducia nei governi, nelle aziende e, soprattutto, nei media. La maggior parte delle persone ora crede che il sistema economico e politico sia ingiusto e che stia fallendo. Le persone hanno perso la fiducia nei leader:  “i leader non agiscono nei nostri interessi“.

Questi i principali risultati dell’ Edelman Trust Barometer 2017, presentato oggi a Davos al World Economic Forum.

L’indagine sulla percezione di fiducia nelle istituzioni, condotta annualmente da Edelman in 28 paesi nel mondo (per un totale di 33.ooo rispondenti), quest’anno mostra risultati particolarmente critici soprattutto in paesi come Stati Uniti, U.K. e Francia (ben il 72% dei francesi – e degli italiani – sono convinti che il sistema stia fallendo).

2017-edelman-trust-barometer-global-results-23-1024

 

Dalla rilevazione Edelman, condotta online tra il 13 ottobre e il 16 novembre 2016, emerge un decremento globale nel livello di fiducia dell’opinione pubblica (la media passa da 48 a 45 punti). Mentre rimane stabile, a 60 punti, il livello di fiducia globale del cosiddetto «pubblico informato» (il 15% della popolazione totale, con età tra i 25 e i 64 anni, istruzione universitaria e alta fruizione dei media)

2017-edelman-trust-barometer-global-results-6-1024

Si evidenzia una situazione di vera e propria frattura tra l’élite e la massa (15 punti di differenza media, con vette di 18 punti in Francia, 19 punti in U.K. e ben 21 punti di differenza negli USA):

2017-edelman-trust-barometer-global-results-5-1024

 

In Italia l’indagine registra un aumento del livello di fiducia nel pubblico informato (che sale a 61 punti rispetto al già alto 58 dell’anno scorso) e una stabilità nel livello di fiducia dell’opinione pubblica (che si attesta, come nel 2016, a 47 punti).

Screenshot 2017-01-16 20.44.34

 

 

A livello globale, la maggior crisi di fiducia si registra nei confronti dei media (da 48 scende a 43 punti) e del governo (dai 42 punti del 2016 scende ulteriormente a 41 punti del 2017).

2017-edelman-trust-barometer-global-results-10-1024

La grande novità è il declino della fiducia nei media mainstream. Di tutte le fonti di informazione, infatti, i media tradizionali registrano il più grande calo di fiducia.  I media ora sono visti come parte della “élite.

Diminuisce la fiducia anche nei confronti dei social media:

2017-edelman-trust-barometer-global-results-34-1024

L’influenza da parte dei media viene sostituita da amici e notizie false. Durante gli ultimi mesi delle elezioni negli Stati Uniti le notizie di storie false sono state condivise più spesso di notizie reali.  La gente crede solo a: “persone come me“. Si rafforzano le echo chamber: le persone hanno 4 volte più probabilità di ignorare le informazioni con cui non sono d’accordo.

 

Per quanto riguarda l’Italia, il livello di fiducia più basso si registra nei confronti della credibilità delle aziende e dei loro CEO:

2017-edelman-trust-barometer-global-results-17-1024

e nei confronti del governo:

2017-edelman-trust-barometer-global-results-13-1024-1

 

Più alta in Itallia, rispetto agli altri paesi indagati, la fiducia nei confronti dei media:

2017-edelman-trust-barometer-global-results-12-1024

 

“La tempesta crescente di sfiducia è potente e imprevedibile.”